La Carrata al seminario Bibenda ‘Il Montepulciano d’Abruzzo tra terra e mare’

Pubblicato il: 12/02/2018

L’assunto che il vino deve essere l’espressione del territorio è alla base del lavoro di tanti produttori abruzzesi. A testimoniare questo indissolubile legame, un viaggio alla scoperta della Doc Montepulciano d’Abruzzo attraverso otto vini, provenienti da diverse aree di produzione e frutto di differenti vinificazioni e invecchiamenti.

Daniele Maestri, docente della Fondazione Italiana Sommelier, guiderà l’assaggio insieme a Valentino Di Campli, Presidente del Consorzio dei Vini d’Abruzzo, svelando di volta in volta le singole realtà produttive.

In degustazione:

  • Montepulciano d’Abruzzo Tre Saggi 2015 – Talamonti
  • Montepulciano d’Abruzzo Alcade 2013 – Colle Moro
  • Montepulciano d’Abruzzo La Carrata 2012 – Olivastri Tommaso
  • Montepulciano d’Abruzzo Buonanotte Riserva 2012  – San Michele Arcangelo
  • Montepulciano d’Abruzzo Brune Rosse Riserva 2012 – Torre Zambra
  • Montepulciano d’Abruzzo Pepe Rosso 2005 – Stefania Pepe
  • Montepulciano d’Abruzzo Tonì 2002 – Cataldi Madonna
  • Montepulciano d’Abruzzo Nerone 2000 – Contesa

https://www.bibenda.it/attivita_singola.php?id=2613

Newsletter

©2018 Az. Agricola Olivastri Tommaso | P.Iva 01975230697 | Privacy e Cookie Policy | Design by Yuma Comunicazione